Come Aprire un Autolavaggio?

In questi tempi di crisi e di carenza di lavoro, aprire un autolavaggio è un’idea intelligente per guadagnare denaro, sfruttando una delle passioni più diffuse degli italiani, le automobili.

Sì, perché il mondo delle auto fa parte della cultura del nostro bel Paese e la macchina non è soltanto un bene di uso comune, ma anche uno status symbol.

Ogni italiano è affezionato alla propria vettura, dalla prima della propria vita, comprata con i primi risparmi, a quella della maturità, condivisa con la famiglia e con i propri affetti. O anche da soli, se si è appassionati di avventura e si amano i viaggi on the road.

Per questo motivo la cura dell’automobile è tra le attività più diffuse nei motori di ricerca, sia per quanto riguarda il semplice lavaggio che la manutenzione e la gestione di pneumatici e autoricambi.
Il cliente si trova a cercare sul proprio smartphone l’autolavaggio nei dintorni di casa, qualificato ma soprattutto a buon prezzo.

Se vi stuzzica l’idea di aprire un’attività di questo tipo e di lanciarvi nel mondo del lavaggio dell’automobile, ecco una guida per non farsi trovare improvvisati ed impreparati.

Conviene aprire un autolavaggio?

La risposta è sì perché la domanda è molto alta e i costi di avviamento ed investimento sono contenuti.
Pianificando con cura il progetto, quindi, è possibile ottimizzare le concrete potenzialità di business.

In Italia ci sono quasi 40 milioni di automobili, una per ogni individuo: è chiaro come la concorrenza sia molto alta, per questo motivo è necessario identificarsi con un’offerta differenziata e personalizzata, con dei servizi e dei prezzi su misura.

Per ogni tipo di progetto imprenditoriale è fondamentale avviare un’analisi di mercato specifica, quindi pensate bene a dove aprire il vostro autolavaggio, valutando il quartiere della città e la gente che lo abita, in modo da ritagliarvi una fetta di clientela ideale alle vostre esigenze.