Come guadagnare con le scommesse sull’ippica

Sono diversi i film in cui ci sono scene di corse dei cavalli, per non parlare delle pellicole a queste interamente dedicate. Il motivo? Va ricercato nel fatto che si tratta di un gioco avvincente, bello da vedersi, ma anche di uno sport vero e proprio, dove l’atleta, anzi gli atleti, si trovano a cimentarsi con i propri limiti e le sfide interiori.

L’ippica è, inoltre, un modo con cui poter guadagnare, dal momento che permette, in caso di vincita, di disporre di cifre interessanti. Può sembrare semplice, ma così non è, tutt’altro. Lo dimostrano i Pronostici Tris, Quartè e Quintè per nulla semplici da azzeccare e incerti fino all’ultimo. Il motivo sta nelle diverse variabili che possono intercorrere, alcune comuni agli altri sport. Basti pensare, ad esempio, al calcio, dove l’Italia di Mancini, non qualificata ai Mondiali, è riuscita a vincere l’Europeo, sparigliando le previsioni più attendibili. Alcuni parametri da considerare, tuttavia, esistono e guadagnare con l’ippica è possibile. Vediamo come.

I fattori da considerare

Gli elementi da considerare, nel caso dell’ippica, non sono pochi. Di fondamentale importanza risulta il clima: le corse dei cavalli dipendono moltissimo dalle condizioni metereologiche e consultare più siti in merito si rivela fondamentale. Questo perché influenzano il tracciato e avviene quello che capita, per fare un paragone, sul circuito di Formula 1 a Montecarlo: c’è chi è più bravo con la pioggia e chi con il sole.

Si rivela indispensabile, inoltre, contestualizzare il tipo di corsa: se a ostacoli o piatta. Anche in questo caso le condizioni del tracciato legate al fattore climatico si rivelano fondamentali nella valutazione. Esistono, inoltre, diverse discipline: galoppo, trotto e trotto montato. Il consiglio è di imparare a conoscerle tutte e investire su quella che più vi piace. Scommettere è prima di tutto un gioco e chi non si diverte difficilmente incassa.

Infine, è bene conoscere sia il fantino che il cavallo. Età, condizione, piazzamenti precedenti, il chè non significa solo numero di vittorie o sconfitte, ma anche cercare di capire chi è in ascesa e chi in declino. Provate a essere un po’ talent scout e un po’ manager: lungimiranza e concretezza. La giusta via di mezzo non è facile, ma quando mai lo è quando si scommette o si investe del denaro?

Come scommettere sull’ippica

Sono diverse le tipologie di scommesse che si trovano sull’ippica. Vediamo le principali:

  • Tris. La modalità più diffusa di scommessa, amata in tutto il mondo. Si gioca sul piazzamento nei primi tre posti, sia con l’ordine esatto all’arrivo sia no: si trovano entrambe le opzioni a seconda del gioco.

  • Quartè. Si scommette sui primi quattro cavalli che si presentano all’arrivo.
  • Quintè. Si scommette sulle prime cinque posizioni.

Per quintè e quartè vale quanto detto sul tris: si considera generalmente l’ordine di arrivo ma non necessariamente, a seconda della modalità di scommessa.

Infine, non si può non dire qualcosa a proposito del bonus. Si tratta di una cifra che viene messa a disposizione della persona nel momento in cui sceglie la piattaforma online e che permette di giocare senza ulteriori importi richiesti. Ne esistono di diversi tipi e i più comuni sono quello di registrazione e di benevenuto. Una soluzione interessante per chi vuole guadagnare con l’ippica dal momento che consente di fare pratica prima di puntare soldi veri.