Guadagnare con un e-commerce

Perché conviene aprire un negozio virtuale?

Al giorno d’oggi la maggior parte degli acquisti viene fatta sul web, rivolgendosi a siti di e-commerce più o meno sviluppati. Il commercio sul web dev’essere razionale ed affidabile per funzionare veramente, ma è un business in continua crescita perché sempre più persone preferiscono comprare online piuttosto che recarsi nei negozi. I vantaggi del commercio online spiegano facilmente perché aprire un e-commerce.

Intanto, i prodotti arrivano direttamente a casa propria tramite un servizio di spedizione affidato a corrieri privati selezionati, quindi il rischio di smarrimento o di mancata consegna è veramente bassissimo. In secondo luogo, la scelta è molto ampia, perché con un solo click si possono confrontare e comparare prezzi di varie marche e di diverse fasce di prezzo senza doversi recare nei differenti negozi a fare un’indagine di mercato. Terzo, in quasi tutti i siti di e-commerce le politiche di reso sono sempre molto vantaggiose e piuttosto flessibili, perché tengono in considerazione le esigenze del cliente, che quindi non si trova a dover tenere per forza una merce fallata o che non è di suo gradimento per qualche motivo.

In ultima analisi, gli acquisti sui siti di e-commerce permettono di affidarsi ad un mercato sicuro, potendo dare i propri dati di pagamento senza temere di venire frodati, come spesso invece succede nel commercio online tra privati. Per questo, se si vuole guadagnare creando un sito di e-commerce bisogna stare attenti a proporre un’immagine veritiera e affidabile del proprio market, per non subire ritorsioni o cattive pubblicità da parte di clienti insoddisfatti.

Creare un sito di e-commerce: tutti i trucchi per realizzarne uno veramente efficace

Una volta deciso di creare un sito di e-commerce bisogna attivarsi affinché questo sito prenda forma. Se vuoi guadagnare con l’e-commerce puoi scegliere di creare sia un sito generico che un sito tematico, tenendo presente che essi individuano due diverse tipologie di clienti. Il sito generico, infatti, ha il vantaggio di raccogliere prodotti molto diversi tra loro, quindi un’indicizzazione sui motori di ricerca anche piuttosto basica può comunque condurre al tuo sito ed invogliare i potenziali clienti ad acquistare. Devi tenere presente, però, che un sito generico può anche attrarre dei visitatori che devono solo farsi un’idea, quindi dev’esserci una scelta molto vasta e prezzi davvero competitivi se vuoi guadagnare con un sito simile.

Per contro, un sito tematico veicola un numero inferiore di utenti, cioè solo quelli interessati a quel tipo di prodotto, ma allo stesso tempo la stragrande maggioranza di essi sarà veramente intenzionata a comprare, quindi l’indicizzazione sui motori di ricerca andrà curata fin nei minimi particolari per garantire un flusso continuo di nuovi utenti verso il tuo sito. Una volta scelto il target devi creare il sito, affidandoti possibilmente a degli esperti del web.

Crea un’interfaccia grafica semplice e molto intuitiva se vuoi invogliare gli utenti a comprare: nessuno ha voglia di fare 10 passaggi per acquistare un paio di cuffie, quindi il guadagno va di pari passo con la semplicità.
Inoltre, procura in anticipo tutti i prodotti che intendi vendere o tienili comunque in un luogo di alta disponibilità, in modo tale da poterli reperire immediatamente una volta partito l’ordine del cliente. La precisione, l’affidabilità e il rispetto delle consegne sono il primo passo per imporsi come piattaforma di e-commerce e quindi guadagnare ottime cifre.

Infine, puoi sempre creare un’app abbinata al tuo sito, oppure dedicare una pagina apposita alle recensioni, magari creando un collegamento anche con i principali social (Facebook, Instagram, Twitter): utenti soddisfatti possono lasciare recensioni positive sulla tua app o sulla pagina web del sito, aumentando il traffico verso la tua piattaforma e innescando un meccanismo a cascata per cui il passaparola si diffonde e il tuo sito acquista sempre maggiore visibilità.

A chi rivolgerti: dal produttore al consumatore o dal produttore al rivenditore?

Il tuo sito di e-commerce è pronto ad essere lanciato sul web, puoi cominciare a vendere ed hai individuato il target di utenti, ma sei sicuro di volerti riferire soltanto ad utenti privati? La più cospicua fetta di acquirenti di siti di questo genere, che ti permettono di guadagnare almeno il 50% del tuo fatturato, sono sicuramente i privati, ma hai mai pensato alla piega che potrebbe prendere il tuo sito di e-commerce se ti rivolgessi a ditte o a negozi? In quel caso probabilmente il tuo sarebbe un commercio specializzato e dovresti procurarti prodotti in quantità maggiore, ma potresti creare delle partnership durature con aziende che si riforniranno sempre presso il tuo sito, quindi diverranno il tuo punto di riferimento della distribuzione.

E-commerce e vendite, una relazione che va oltre

Abbiamo parlato finora soltanto di vendite, ossia di prodotti che tu acquisti e che pubblicizzi nel tuo sito di e-commerce per fare soldi con il commercio sul web e per venderli ad un pubblico più o meno selezionato a prezzi competitivi.

Ci sono, tuttavia, altre strategie per guadagnare con il commercio online che non per forza implicano le vendite.
La più diffusa di queste strategie è quella dei banner, che funzionano egregiamente sui siti generali ma che trovano in quelli tematici la loro vera ragion d’essere. Se hai, per esempio, un sito di e-commerce che vende scarpe da ginnastica di una certa marca con un discreto successo, è probabile che quell’azienda prenda contatti con te per installare un banner, ossia una pubblicità interattiva sulla home page del tuo sito o su altre pagine. Le visualizzazioni che riesci ad ottenere e l’implemento di guadagno per quell’azienda aumentano notevolmente il tuo fatturato, nonché la tua visibilità sul web.

Il posizionamento corretto dei link è un altro metodo efficace per fare soldi con l’e-commerce oltre il concetto di vendita. Chi dice che la link building sia una pratica ormai defunta presta il fianco ad essere sorpassato in fretta nell’indicizzazione dei motori di ricerca, mentre selezionare correttamente i link permette di mettersi in relazione con altri siti simili (magari non competitor, quindi con i quali si può adottare una strategia comune) aumentando di molto il traffico di utenti.

 

Segnalibro e Share
Vai di fretta? Goditi il tuo Tempo!

Iscriviti Gratis

1 sistema di guadagno a settimana (per mail)
ISCRIVITI ORA
Rispettiamo la tua privacy sempre, riceverai solo articoli di qualità.
close-link
Se scopriamo nuove opportunità di Guadagno?
Puoi rimanere sempre aggiornato semplicemente lasciando la tua email
Iscriviti Gratis
newsletter