Guadagnare con Texas Holdem

Guadagnare col poker online: è possibile?

Sempre più spesso, negli ultimi anni, è facile sentire e leggere, su blog e siti, che è possibile guadagnare grandi somme di denaro tramite il poker online. Talvolta sembra che si possa diventare ricchi facilmente grazie al gioco online: ma quanto c’è di vero in questa affermazione? Come e quanto si può guadagnare grazie al poker online?

È sicuramente vero che con il poker online si possono fare soldi: tanti o pochi, dipende dalla propria esperienza nel settore e dalla conoscenza di alcuni trucchi per muoversi meglio nell’ambiente del gioco online. Col poker online si possono guadagnare abbastanza soldi da farne la propria professione, oppure giusto quel tanto che può servire per arrotondare lo stipendio.

Questa guida vi introduce nel mondo del poker online, e in particolare del Texas Holdem, uno dei giochi di carte più diffusi e apprezzati dalla comunità virtuale internazionale.

poker online - Guadagnare con Texas Holdem

Che cos’è il Texas Holdem?

Il Texas Holdem non è, è bene chiarirlo subito, un gioco d’azzardo: si tratta invece di un gioco che ha al suo centro una questione di abilità e solo in minima parte di fortuna. Chiunque può quindi entrare nel gioco e avere uguali possibilità di arricchirsi. Per rendersene conto, basta vedere quali sono le sue regole.

Il Texas Holdem è un poker sportivo: ciò significa che la puntata è predeterminata ed è uguale per tutti. Vengono poi distribuite le fiches, le quali stanno a simboleggiare una cifra (il più delle volte, si tratta di una cifra differente dalla cifra della puntata), la quale è uguale per tutti i giocatori.

Si perde gradualmente: il primo che perde tutte le proprie fiches virtuali deve abbandonare il gioco, senza aver guadagnato nulla. A guadagnare le puntate sono gli ultimi rimasti, che, a seconda di quanto è ricco il piatto da spartire, possono essere 3, 4, o 5 giocatori. Il vincitore riscuoterà il premio maggiore, mentre il secondo riscuoterà il secondo premio, e così via per tutti i giocatori rimasti.

Queste regole fanno sì che il Texas Holdem non sia considerabile un gioco d’azzardo; né è un gioco dove è possibile perdere grosse somme di denaro in maniera imprevista. Per fare un esempio: se la partecipazione al gioco richiede 5 euro, e se la partita vede 10 giocatori, allora il piatto raggiungerà i 50 euro, e chi dovesse uscire dalla partita non perderà più di 5 euro.

Un’altra cifra da considerare (il cosiddetto ‘rake’) è quella che deve essere versata al gestore del sito online di poker: il gestore infatti possiede il software del servizio e si fa garante delle transizioni economiche, e quindi della sicurezza del gioco.

Come si fa a guadagnare col Texas Holdem?

Dopo queste spiegazioni preliminari, passiamo al nocciolo della questione: come e quanto si può guadagnare con il poker online?

Avendo visto che il Texas Holdem non include una grande dose di fortuna, è chiaro che è possibile giocare a questo gioco con qualche sicurezza se si è in grado di tenere dietro ai calcoli matematici che regolano la partita. Il Texas Holdem è infatti un gioco che si basa sulla probabilità, e la probabilità, al contrario della fortuna, può essere prevista e sfruttata per la propria vittoria.

È necessaria quindi la massima concentrazione: meglio non giocare se si è stressati, preoccupati, o distratti quel giorno. Il Texas Holdem richiede una grande pazienza e una grande autocontrollo: se si vede che non è giornata, meglio lasciar perdere.

Una cosa da fare necessariamente se si vuole avere una buona probabilità di vincere al Texas Holdem, e insieme non perdere la percezione della realtà, è adottare il bankroll management: questa è una pratica che consente di gestire oculatamente il capitale reale che si possiede. Con questo sistema, ci si assicura di non puntare mai nelle partite che richiedono più del 2% del capitale di cui si è in possesso (per esempio, se si ha un account con un budget di 100 euro, allora sarà bene non puntare mai nei tavoli che hanno una quota di partecipazione superiore ai 2 euro).

Dato che molti servizi di poker online hanno tavoli con partecipazioni molte basse, di pochi euro o anche di soli 50 centesimi, non è necessario avere a disposizione grandi capitali per iniziare a giocare. Molto spesso i poker online hanno un tavolo dei principianti, a cui si può accedere gratuitamente, e che serve per allenarsi.

Bisogna prima divenire competitivi su questo tavolo, per poi passare a quello dove il gioco reale ha luogo. Quante partite servono per considerarsi competitivi? La media che si dà di solito in risposta a questa domanda è di circa 40.000 mani. Un tale numero di partite assicura che il giocatore si sia trovato davanti ad abbastanza combinazioni di carte da divenire sufficientemente esperto del gioco.

Una volta diventati competitivi, si può cominciare a frequentare i tavoli con puntate basse, di circa 1 euro. Una volta divenuto competitivo anche a questo tipo di tavoli – quando, cioè, si guadagna molto di più di quanto si punti – si può passare a tavoli di puntate maggiori. Naturalmente, i giocatori diventano sempre più abili man mano che si punta a tavoli con puntate maggiori, e vincere diventa più difficile.

Guadagnare tramite le affiliazioni alle poker room

Va detta una parola di precauzione contro quei siti che sembrano permettere di guadagnare con facilità e senza sforzo: si tratta di siti dove non si gioca effettivamente a poker. Semplicemente, questi siti sono affiliati alle maggiori poker room, e probabilmente guadagnano una commissione una tantum per ogni nuove giocatore che portano a giocare nel sito; oppure, guadagnano prendendo una percentuale sulle giocate delle persone iscritte.

Quest’ultimo infatti è un secondo modo di guadagnare denaro col poker online, ma senza giocarlo: si tratta di aderire ai programmi di ricerca di nuovi iscritti delle poker room, e quindi cercare di reclutare più gente possibile nel poker online. In questo modo, si guadagna sulle percentualivinte dalle persone che si sono invitate a entrare nella poker room.

Le app per giocare a Texas Holdem

Non tutti i programmi per giocare al poker online richiedono che venga installato un software: molte poker room sono semplicemente accessibili tramite Internet, senza dover pagare una quota per l’installazione del programma; si tratta quindi di ‘poker free’ (anche se, naturalmente, vi sarà da pagare il rake, la quota al gestore del sito).

Si può giocare a Texas Holdem anche sulle app, portandosi dietro il proprio hobby preferito sullo smartphone anche quando si è in giro: app come Zynga Poker, Poker Deluxe, WSOP e molte altre, disponibili per android, permettono di accedere ai tavoli quando si vuole, e continuare ad allenarsi nei tempi morti della propria vita.

Con sufficiente allenamento e dedizione, il Texas Holdem può divenire una fonte di guadagno stabile; oppure, se non si raggiungo i livelli dei professionisti, si può comunque mirare, con tutte le cautele del caso, ad arrotondare lo stipendio.

Summary
Come guadagnare con Texas Holdem
Article Name
Come guadagnare con Texas Holdem
Description
Vuoi guadagnare con il poker online? Scopri le migliori mosse di Texas Holdem e guadagna soldi
Author
Publisher Name
redazione guadagnare.info
Vai di fretta? Goditi il tuo Tempo!

Iscriviti Gratis

1 sistema di guadagno a settimana (per mail)
ISCRIVITI ORA
Rispettiamo la tua privacy sempre, riceverai solo articoli di qualità.
close-link