Guadagnare con un sito internet

Come guadagnare con un sito web?

Un sito web è potenzialmente una miniera per fare soldi ma, ovviamente, è necessario sapere come muoversi per guadagnare. Infatti, sebbene i siti di e-commerce siano nettamente il modo migliore per trarre un profitto, questo non significa che siano gli unici: esistono tante altre strade da percorrere. Non pensare, però, che sia facile guadagnare con un sito internet: occorre tanto lavoro, ingegno e creatività per raggiungere gli obiettivi ma con un po’ di furbizia e un pizzico di fortuna, che non guasta mai, i risultati non tarderanno ad arrivare.

Guadagnare con un sito internet

Guadagnare online con un sito internet: la pubblicità!

Come guadagnare online con un sito internet? La risposta più semplice è quella più scontata, con la pubblicità. Come per qualsiasi altro mezzo di informazione, anche il web è appetibile per gli investitori che vogliono far conoscere i loro prodotti e servizi a un pubblico su vasta scala. Ovviamente, la pubblicità dev’essere mirata, deve rivolgersi a uno specifico target e deve essere contestualizzata all’interno del tuo sito internet. Ovviamente, devi trovare la pubblicità da inserire nel tuo sito e in questo ti può dare un grande aiuto Google

AdSense, forse il più importante servizio del genere attualmente a disposizione.
Google AdSense è un servizio direttamente erogato dall’azienda di Mountain View che, senza nessun costo di attivazione o di gestione, permette di aprire il proprio sito alle potenzialità della monetizzazione online.
Affidandoti ad AdSense, sarà Google a contestualizzare le pubblicità sul tuo sito, a inserire i riquadri pubblicitari più coerenti con i tuoi contenuti, in linea con il target di riferimento. Facendo un esempio pratico, se il tuo sito internet si rivolge a un target prettamente di giovani maschi adulti, è pressoché inutile che vengano inseriti banner pubblicitari per prodotti pensati per un pubblico di teenager femminili.I banner che vengono inseriti sul tuo sito con Google AdSense sono di due tipi: pay-per-click o pay-per-impression. Dov’è la differenza? Il sistema pay-per-click è indubbiamente il più diffuso su Google AdSense e prevede il pagamento di un tot, variabile, per ogni click che l’utente del sito effettua sul banner presente in pagina. Cosa significa questo? Che dovrà essere tua premura fare in modo che nel tuo sito entrino un numero elevato di persone per riuscire a ottenere un guadagno considerevole. Da parte sua, Google inserisce nel tuo sito le pubblicità più adatte e targetizzate che potenzialmente potrebbero farti guadagnare.

Molto simile nella sostanza è il sistema di pagamento pay-per-impression anche se, in questo caso, il pagamento avviene al raggiungimento delle 1000 impressioni, ossia delle 1000 visualizzazioni. L’inserzionista, infatti, non stabilisce un prezzo unico per click ma un prezzo a pacchetto ogni 1000 view del suo banner: è uno dei sistemi più datati di guadagno online e tende oggi a scomparire ma su AdSense c’è ancora qualcuno che lo preferisce e i guadagni sono potenzialmente più elevati rispetto alla pubblicità pay-per-click tradizionale.
Una volta completata l’iscrizione sul sito di Google AdSense potrai scegliere se partecipare alle campagne pay-per-impressum ma ricorda che potrai accedervi solo se l’inserzionista seleziona il tuo sito. I requisiti? Un’elevato traffico e molti contatti quotidiani, che gli garantiscono la massima visibilità.

Se il tuo sito ha raggiunto un livello di popolarità elevato puoi anche non utilizzare GoogleAdSense ma stringere direttamente i contatti con gli inserzionisti: ovviamente, devi essere un influencer, il tuo sto dev’essere davvero interessante e conosciuto ma, se raggiungerai questo obiettivo, saranno proprio loro a contattarti e a chiederti di inserire la loro pubblicità sul tuo sito e a quel punto i guadagni saranno molto, molto elevati.

Come fare un sito internet per guadagnare?

Ovviamente, per generare traffico e, quindi, visualizzazioni, il sito dev’essere ben strutturato, deve avere un tema interessante ma, soprattutto, dev’essere piacevole da leggere e da scorrere. Sono molto utili, in questo senso, i blog: sono loro le vere fonti di reddito di chi vuole guadagnare con un sito internet.

Tuttavia, non ci si può improvvisare blogger: forse non lo sai ma dietro ogni singolo post di un blogger di successo c’è uno studio lungo e articolato, che si basa sulle tendenze, sulle ricerche e su ciò che un utente desidera trovare quando legge un articolo.

Oltre all’aspetto grafico del sito, infatti, dove sono da prediligere la semplicità e l’immediatezza anche per quarto riguarda i colori, sono i contenuti il vero mezzo per il successo: forse avrai già sentito parlare della scrittura in chiave SEO, ossia ottimizzata per i motori di ricerca. Cosa significa? I testi che hanno maggiore possibilità di essere trovati dagli utenti durante una ricerca sono quelli che al loro interno presentano delle frasi o delle parole che vengono considerate importanti e appetibili per una determinata tipologia di ricerca.

Per esempio, se il tuo sito tratta di moda e di abbigliamento, allora il consiglio è quello di creare anche un blog in cui analizzi le tendenze e dai alle lettrici dei piccoli tips e dei suggerimenti sul look. Se fai un articolo sulla Settimana della moda di Milano, quindi, devi pensare con la testa di eventuale lettore del tuo blog: cosa potrebbe cercare su internet? Le chiavi di ricerca per quell’argomento, per esempio, possono essere “Milan Fashion Week” “sfilate Milano” “Sfilata Armani Milano” giusto per citarne qualcuna.

In che modo questo può portare un guadagno? Ovviamente mediante le visualizzazioni: gli inserzionisti sono ovviamente più motivati a pagare per avere la pubblicità su un sito che ha un elevato traffico quotidiano piuttosto che su uno che non viene visto quasi da nessuno e il traffico si genera in larga parte dalle ricerche che vengono effettuate sui motori appositi, come Google ma anche Yahoo o Bing.
Se gli algoritmi dei motori di ricerca reputano il tuo testo interessante, appetibile, in linea con le esigenze di mercato, allora hanno tutto l’interesse a posizionarlo nelle prime pagine delle ricerche: ricorda sempre che l’utente medio non va mai oltre la seconda pagina di risultati.
Il sistema dei blog, poi, permette anche di uscire dal discorso Advertising, perché se assume una certa importanza, se acquista popolarità e credibilità sul web, allora inizia anche un discorso di post sponsorizzati, ossia realizzati su commissione (dietro pagamento) da parte di aziende che desiderano veder pubblicizzato il loro prodotto sul blog, con un testo che invoglia i lettori all’acquisto.

Sono tanti i modi per guadagnare con un sito internet: devi solo scegliere quello che è più adatto alle tue esigenze!